Al mercato in tandem di Giancarlino Benedetti Corcos

Giancarlino Benedetti Corcos

“Il Mercato e’ un organismo vivente unitario che contiene colori, vita, possibilità, impossibilità, possibilità di campare, memoria, suono, urla, gli strilloni, tutto gira, tutto è in divenire… non ve lo do per 5 ma ve lo do per 6, storie umane di possibili ricongiungimenti affettivi, poi il mercato chiude, rivoli d’acqua che puliscono le immondizie, la puzza, gli uccelli che mangiano gli avanzi, mercato vivente, vita, caciara, risse, botte, rumore, tutto ciò che da fastidio ai residenti puoò splendere in oro, avere memoria ahimè rubare (…)”. – Giancarlino Benedetti Corcos

Tutto si conduce ad unità – afferma Gallo Mazzeo – `{`…`}` nei modi più imprevisti ed imprevedibili è diventare scoperta di sé, del sé nascosto che in tanto errare e peregrinare non si è mai allontanato da sé stesso, dal proprio sogno, perimetro e area di una grande avventura, in cui ogni nome pronuncia un nome, ogni volto cerca un volto e tutti insieme recitano Unum.
Tags: